settembre 2012

Campionati Italiani Assoluti e Juniores, la Lario fa tris

ragazragazragazziragazzi


Tre scudetti per coronare una stagione straordinaria, l’anno delle Olimpiadi di Claudia e Sara, dei due ori
nella Coupe de la Jeunesse e del Tricolore di Riccardo Coan nel singolo Ragazzi. La Canottieri Lario torna dall’Idroscalo di Milano con la consapevolezza di aver scritto un’altra bella pagina di storia sportiva.

Per fortuna che c’è Riccardo! Coan Campione Italiano Ragazzi nel singolo

coan1coan1
Riccardo Coan è Campione d'Italia. L'azzurrino della Lario è il padrone del singolo Ragazzi. Uno dei quattro
moschettieri della Coupe de la Jeunesse porta sul Lago di Como uno splendido oro nel Campionato Italiano categoria
Ragazzi (un titolo che ancora mancava nella bacheca di viale Puecher, Paola Bernardinello era stata campione nel singolo femminile nel 1997).

Sono iniziati i corsi di canottaggio, seguite Claudia e Sara

Riusciranno Claudia Wurzel e Sara Bertolasi a convincervi a praticare il canottaggio? Guardate questo video e poi decidete voi. Per tutte le informazioni sui corsi cliccate qui

Claudia Wurzel e Sara Bertolasi argento europeo nell’otto

due-due-
Sembrava un’impresa impossibile, due finali nel giro di poche ore in una competizione importante come il Campionato d’Europa, ma Claudia Wruzel e Sara Bertolasi, olimpiche di Londra della Canottieri Lario G. Sinigaglia hanno onorato la competizione di Varese con due ottime prestazioni. E, con l’otto, la barca ammiraglia del canottaggio è arrivata pure una splendida e insperata medaglia d’argento. Dopo un anno durissimo, Claudia e Sara non si sono risparmiate neppure nel finale del due senza.

Doppia finale europea domani per Claudia Wurzel e Sara Bertolasi

clasaclasa
Claudia e Sara si confermano le atlete più forti del canottaggio italiano. Doppia finale europea domani per le olimpiche della Lario Claudia Wurzel e Sara Bertolasi che oltre all’otto strappano il pass per la finale del due senza con il quarto tempo del recupero. Gran Bretagna, Ucraina e Turchia scappano via troppo presto, le azzurre si limitano a controllare la situazione tenendo a debita distanza Gran Bretagna ed Ucraina.