Una Canottieri Lario in perfetta forma a Gavirate


Come tutti sanno il calendario gare degli anni olimpici è molto corto e nel mese di Giugno si disputano quindi i due Campionati Italiani.

In questo fine settimana, a Gavirate, il primo appuntamento con il Campionato Ragazzi, Under 23 ed Esordienti. Come sempre i nostri allenatori hanno preparato al meglio gli equipaggi ed hanno anche studiato le strategie migliori, ma andiamo per gradi.


Grande lavoro di Oscar Donegana, che sta preparando alla grande il settore ragazzi: un ottimo secondo posto ed un terzo in finale A, di buono auspicio per il futuro. Per i Campionati Under 23 Stefano e Jaro hanno preparato equipaggi misti (parlando di età), attingendo molto dalle nuove forze del settore Junior (il cui campionato si disputerà a fine Giugno a Ravenna). Sin dalle prima gare si vede una qualità eccellente nei nostri equipaggi, che in diverse occasioni obbligano i giudici a verificare l’ordine di arrivo al fotofinish.

Iniziamo con l’ottimo risultato di Nicole Sala ed Arianna Noseda, che nel doppio PL hanno dominato la propria gara. Ottimo anche il risultato di Carlotta Mariani e Vanessa Schincariol, che arrivano quarte con una bella prestazione. 

Poi tocca al 4-, una bellissima barca Junior che sfida le più quotate Under 23 dell’Aniene. Ai 1000 sono dietro di quasi una barca, ma non ci stanno ed iniziano quindi un’incredibile rimonta. Agli ordini del capovoga Giorgia Pelacchi, Aisha Rocek, Caterina Di Fonzo e Chiara Ciullo recuperano centimetro dopo centimetro la distanza che le separa dall’Aniene, per infine raggiungerla. Un finale bellissimo le vede seconde per soli 16 centesimi. Una grande emozione per tutti.


Una sospensione delle gare di quasi due ore (a causa della presenza di alghe, problema risolto molto bene dagli organizzatori) preoccupa un po’ tutti, perché non ci sono né certezze di ripresa né informazioni in merito a probabili rinvii, ma l’attesa non scompone il nostro 4x di Giorgia Pelacchi, Aisha Rocek, Nicole Sala ed Arianna Noseda, che concludono la gara al primo posto, dominando.

Ma non è finita, manca ancora l’8+ e la finale del singolo femminile Esordienti. L’attesa è snervante, ma la concentrazione non viene meno. La sfida tra la nostra ammiraglia e quella dell’Elpis sul campo di Corgeno ci ha visto soccombere per soli 3 centesimi… I nostri campioni si sono allenati molto spesso anche da soli, dovendo conciliare lo studio ed il lavoro, ma non si sono allenati solo in acqua. Hanno lavorato molto anche a terra, studiando, con l’ausilio di riprese video, come migliorare la potenza della barca, impostando con Stefano una strategia di allenamento che li portasse a colmare questi 3 centesimi di “ritardo”.

Parte la gara e la Lario è subito protagonista mettendo la prua davanti e dettando legge, ma l’Elpis non si arrende ed attacca fino a superare, anche se solo di pochissimo, la nostra ammiraglia. A poche boe dall’arrivo sembra ripresentarsi lo stesso finale di Corgeno, ma i nostri ragazzi danno tutto il possibile per riportare la prua della nostra ammiraglia davanti ad un eccellente avversario, riuscendoci. Un’emozione grandissima, 2000 metri di gara sempre al massimo e senza permettersi un solo secondo di tregua. Onore ai vincitori, ma anche ai vinti e ad Antonio Colamonaci, allenatore dell’Elpis.

Ultima gara in programma il singolo Esordienti dove Erika Casarotto chiude con un ottimo terzo posto.

Grazie, grazie, grazie. Grazie a tutti, ai ragazzi, ai tecnici Stefano, Jaro ed Oscar. Il primo appuntamento si chiude con tre titoli, due argenti, due bronzi ed un quarto posto.

Ed ora, prepariamo Ravenna.