Campionati Italiani, 2° Tornata: la Lario Under 23, Ragazzi ed Esordienti

Tempo splendido (anche se con troppo vento, secondo i puristi del canottaggio più vero) quello dei giorni 17 e 18 giugno, che hanno visto svolgersi i Campionati Italiani 2017 nelle categorie Under 23, Ragazzi ed Esordienti. L’evento si è tenuto a Schiranna, sul lago di Varese, sul campo di gara che la stessa Federazione Italiana Canottaggio ha definito semplicemente “il più bello”. La prima giornata di sabato è stata dedicata come di consueto alle batterie di qualificazione e ai recuperi, nel pomeriggio. Partenza cauta della Lario: della categoria Ragazzi si è guadagnato l’accesso diretto alle semifinali il Quattro di Coppia dei giovani Paolo Leoni, Martino Rovesti, Giulio Campioni e Lorenzo Benzoni. Nel pomeriggio si sono salvati con i recuperi il singolista Gabriele Antonio Colombo, primo della sua competizione e anche l’esordiente Greta Iacovitti, seconda della sua regata. Grandi soddisfazioni quelli domenicali, a partire dalla mattinata: il fortissimo Gabriele Antonio Colombo, “strappato” ad una carriera nel nuoto e da poco reintegrato fra i rematori della Canottieri Lario, ha sfruttato con grande profitto il recupero del giorno precedente, ottenendo la medaglia d’oro e il titolo di campione d’Italia nel prestigioso Singolo Ragazzi Maschile; più di due secondi di distacco dagli avversari, lanciati invano nella sua scia. Ottimo anche il piazzamento successivo, che è avvenuto nella categoria del Quattro di Coppia per i sopracitati Ragazzi, già distintisi la giornata precedente: Paolo Leoni, Martino Rovesti, Giulio Campioni e Lorenzo Benzoni sono saliti sul secondo gradino del podio dopo un’avvincente competizione con gli esponenti della Lauria CC.

Dopo mezzodì la serie dei risultati successivi: non si sono fatti attendere i piazzamenti femminili per (nessuno ne ha mai dubitato!) le inarrestabili principesse della Lario Giorgia Pelacchi, Aisha Rocek, Caterina Di Fonzo e Arianna Noseda. Costoro hanno in questa giornata conquistato sia la medaglia d’oro sia quella di bronzo, rispettivamente nelle specialità del Quattro Senza e nel Quattro di Coppia. Nel primo pomeriggio hanno invece riconfermato il loro titolo di cavalieri d’argento gli Under 23 già distintisi nel raduno precedente: i combattivi Jacopo Frigerio, Andrea Guanziroli, Andrea Panizza e Marco Lami hanno gareggiato sul Quattro di Coppia cercando sino all’ultimo di strappare il podio più alto ai ragazzi del Cerea, più avanti di soli 4 centesimi di secondo! Ottima prova anche per i giovanissimi dell’Otto: medaglia di bronzo per Riccardo Elia, Matteo Raffaele Panceri, Nicolas Castelnovo, Paolo Morganti, Michele Venini, Andrea Barelli, Daniele Leggeri e Ivan Galimberti, timonati da Camillo Corti. In chiusura di Campionati è giunta anche la soddisfazione per l’esordiente Greta Iacovitti, che anche lei reduce dai recuperi della giornata precedente è riuscita a dare una notevole prestazione nel Singolo femminile e a ottenere un altro argento lariano.

È giunto sul finir della giornata di domenica il commento tecnico dell’allenatore Oscar Donegana, molto soddisfatto dalle prestazioni di tutti i giovani lariani, che hanno saputo esprimere il meglio di sé. Soprattutto per quanto riguarda Greta Iacovitti, “che ha potuto distinguersi in una due giorni altalenante fino al rilevante risultato che sappiamo. E l’eccezionale sorpresa di Gabriele (Antonio Colombo, ndr), che si immaginava promettente, ma che a maggior ragione ha ottenuto il più importante titolo italiano dopo quello che è stato – alla fin fine – un percorso preparatorio di soli novanta giorni”. Ancora una volta, FORZA LARIO!