T.E.R.A. 2017: I CAMPIONI LARIO A MÂCON

Si è giunti anche alla ventunesima edizione del prestigioso Trophée Européen des Régions d’Aviron, quest'anno svoltosi nella cittadina francese di Mâcon il finesettimana del 21 e 22 ottobre. L'evento ha richiamata una nutrita schiera di atleti provenienti da tre nazioni diverse: per l'Italia hanno gareggiato Piemonte, Toscana e Lombardia - è per quest'ultima regione ben tredici fra i più promettenti lariani! L'inizio delle gare, fissato per le 14.30 di sabato, ha previsto lo svolgersi di dodici finale; altrettante nella mattinata di domenica successiva, per poi procedere come di consueto alle premiazioni.

Nella serata di sabato 21 ottobre si è pertanto conclusa la prima giornata di competizioni, da cui sono emersi decisamente i lombardi, con anche il maggior numero di punti. a fare da apripista tra i lariani vincitori è stata Chiara Ciullo, conquistatrice dell'oro assieme alle "leonesse" dell'otto femminile: una gara perfetta, premiata col biondo metallo. Un'altra prima postazione è stata poi ottenuta grazie ai nostrani Ivan Galimberti e Andrea Barelli: si sono sorprendentemente distinti assieme ai compagni del Quattro di Coppia Junior, tra l'altro sul gradino più alto di un podio interamente italiano. Non sono state da meno le protagoniste del Quattro di Coppia Senior Femminile, prime fra tutte la pluripremiata comasca Nicole Sala, conduttrice di una gara stupenda ed esplosiva, che ha portato la barca lombarda davanti agli avversari di Rhone Alpes e Romandie.

E non siano trascurati gli argenti: seconda posizione per il Quattro Senza Junior Maschile, coi promettenti Roberto Gerosa e Matteo Panceri, che ci hanno creduto sino all'ultimo punta a punta, disputato con una fortissima Romandie. Un altro bell'argento lariano è stato conquistato dalle principesse della Lario Caterina Di Fonzo e Aisha Rocek, sempre in categoria Quattro Senza e divorate dalla medesima fame di vittoria dei compagni. Altre due seconde posizioni proprio in chiusura di giornata, con l'ammiraglia ragazzi (con il nostro timoniere Camillo Corti) ed inoltre, in categoria Otto Senior, coi lariani più forti di tutti, Jacopo Frigerio e Marco Lami, protagonisti di una competizioni di stile e autori dell'ultimo successo del sabato - preceduti solo dal Rhone Alpes.

Ancora più costellata di successi è stata la giornata di domenica, iniziata dai nostri atleti alle ore 9.00. L'inaugurazione delle vittorie è avvenuta coll'Otto Junior, sui cui montavano i lariani Roberto Gerosa, Matteo Panceri ed il mitico timoniere Camillo Corti: trionfo deciso e senza paura. Meravigliosa e ugualmente dorata è stata la gara di Nicole Sala, prima sul Doppio Senior davanti a Ticino e Piemonte. Più sofferta, ma ugualmente vittoriosa, la competizione che ha visto il più che promettente Gabriele Colombo guidare il Quattro di Coppia sino al vertice del podio (e plauso a questo equipaggio, reduce da un unico allenamento assieme!). Un altro oro è poi arrivato con le principesse Lario Arianna Noseda, Aisha Rocek, Chiara Ciullo e Caterina Di Fonzo, riunite sull'Otto Senior Femminile: con tali risorse, la barca non ha avuto il benché minimo rivale! Una menzione anche per il metallo meno nobile, il bronzo, per il non meno onorevole terzo posto di Jacopo Frigerio e Marco Lami sul Quattro Senior.

Secondo le opinioni di alcuni degli stessi atleti: "Una due giorni molto impegnativa [...] ma siamo felicissimi di questo risultato” (Roberto Gerosa). Mentre Nicole Sala ha raccontato il suo oro dicendo: “La nostra è stata una gara tutta in rimonta, fino a raggiungere il primo posto. C’è stata un’ottima intesa, è una bella chiusura stagionale”. La Lario è, infatti, uscente da una stagione eccezionale... ed, ora e sempre, Forza Lario!