IL CAMPIONATO ITALIANO DI FONDO DELLA LARIO

 

 

Finesettimana ricco di impegni quello appena trascorso in Friuli Venezia Giulia. Una tre giorni impegnativa, che ha richiamato atleti da ogni angolo della nostra grande nazione: l’8 e il 9 dicembre, infatti, a San Giorgio di Nogaro si è recuperato il Campionato Italiano di Tipo Regolamentare, mentre il 10, sempre sul fiume Ausa Corno, si è corso il Campionato Italiano di Fondo in singolo e due senza; nella stessa giornata anche la Regata Nazionale di fondo riservata però al quattro di coppia e all’otto master. E proprio la giornata di domenica, quella conclusiva di questo maxicampionato, ha avuto una buona partecipazione anche dei nostri atleti comaschi.

 

Fra i Ragazzi, il primissimo ad essersi distinto è stato - qualcuno ne ha mai dubitato? - Gabriele Antonio Colombo. Il blondeo ed erculeo canottiere lariano non ha avuto il minimo problema a condurre il suo singolo al traguardo, con quasi un minuto di distacco dagli avversari, che hanno arrancato senza alcuna speranza nella sua scia. Medaglia d'oro e titolo di campione italiano per uno fra i giovani più promettenti dell'anno. Plauso anche per le gare di Tommaso Gatti, Lorenzo Benzoni, Giulio Campioni, e - nella categoria Under 23 - del super atleta Jacopo Frigerio, che hanno ottenuto piazzamenti meno fortunati ma hanno sempre dimostrato innegabile impegno e tenacia.

 

Fra gli Junior, invece, i Doppi Senza così composti: Riccardo Elia ha vogato con Paolo Morganti, Nicolas Castelnovo in compagnia di Ivan Galimberti ed infine Matteo Raffaele Panceri assieme a Roberto Gerosa. I nostri 2000 hanno brillato parecchio in Friuli Venezia Giulia, ottenendo rispettivamente primo, secondo e terzo podio - tra l'altro l'argento ed il bronzo sono stati anche vinti nel corso della stessa gara! Una particolarità che ha ancor più evidenziato il valore della nostra società a livello nazionale. Nella medesima categoria Junior, onori e glorie sono giunti anche dallo sforzo di Michele Venini, cacciatore d'argento su barca singola. Complimenti a tutti questi ragazzi!

 

Da segnalare anche la presenza dei Pesi Leggeri: trionfo notevole per l'unica presente delle nostre fanciulle, la principessa della Lario Arianna Noseda, nuova campionessa in prima posizione davanti all'esponente del Padova. Sempre in categoria PL un buon piazzamento anche per il mitico Patrick Rocek. Ed infine, ottimi risultati anche per quanto concerne gli Under 43: fra i Master della Lario si è distinto il sempre fortissimo Davide Zamperoni, che ha presenziato su di un quattro misto. Lo Zamperoni ha dato una scossa ai suoi compagni, provenienti da zone laziali e varesine, sino a spingere la loro barca a vincere la medaglia d'argento (secondi solo al Cus Milano).

 

Il luminoso canottaggio lariano del 2017 si è concluso positivamente, con un ricco medagliere, che il Presidente Leonardo Bernasconi ha commentato dicendo: "[...] bellissimi risultati fino all'ultima gara dell'anno; i nostri atleti mi hanno regalato una grandissima soddisfazione. E non voglio dimenticare il ringraziamento per i validi allenatori e i soci tutti. Forza Lario!".