UNA LARIO A TINTE ROSA AL MEMORIAL D'ALOJA

 

Non c'è forse da inorgoglirsi a scoprire che dei ventidue atleti lombardi convocati dalla nazionale ben sei siano giunti dalle "truppe" lariane? Un notevole attestato di merito da parte dell'ItaliaTeam, che ha riportato sulle acque del placido lago di Piediluco i fortissimi Nicolas Castelnovo, Jacopo Frigerio ed Ivan Galimberti; per non dimenticare le sempre fantastiche Giorgia Pelacchi, Arianna Noseda ed Aisha Rocek (nella sua doppia militanza Carabinieri - Lario). Una promettente sestina che a partire dallo scorso venerdì 13 aprile ha partecipato alla 32esima edizione della Regata Internazionale Memorial Paolo d'Aloja - un impegnativo evento che è rientrato, fra l'altro, nel novero delle Celebrazioni dei 130 anni di vita della Federazione Italiana Canottaggio. Il programma ha previsto tre giornate dense di eventi, sportivi e non, cui hanno partecipato la bellezza di quindici nazioni.

Il venerdì 13 aprile è partito colle Batterie, durante le quali la Lario si è imposta all'attenzione con dei buoni risultati. Prima celebrate e prime posizionate: nessuno ha mai dubitato delle due mitiche Aisha Rocek e Giorgia Pelacchi, che nel Due Senza femminile hanno dominato senza ritegno sulle compagne rivali di Nazionale. Altri piazzamenti Lario con il terzo posto nei Pesi Leggeri, dunque per Arianna Noseda in coppia colla collega Crosio Silvia (Amici del Fiume); ancora una batteria che profuma di bronzo, per il dinamico duo Nicolas Castelnovo ed Ivan Galimberti nel Due Senza maschile categoria Junior. Quinta, invece, la barca su cui ha remato Jacopo Frigerio, il Quattro Senza maschile.


Durante il soleggiato sabato 14 aprile si è svolto l'iniziale, vero, atto del D'Aloja. Sempre prime, la coppia celestiale formata da Giorgia PELACCHI ed Aisha ROCEK, che hanno confermato e conquistato il podio del Due Senza femminile, loro di diritto. Riconoscimento dorato per loro, che è andato ad aggiungersi al medagliere Lario. Nell’exhibition race del Doppio femminile, infine, la vittoria è stata nuovamente per l’Italia di Elena Crosio (Amici del Fiume) colla bianconera Arianna Noseda. Durante le batterie secondo posto per il Due Senza maschile di  Nicolas Castelnovo ed Ivan Galimberti, così come per il quattro misto su cui si sono nuovamente cimentate la Pelacchi e la Rocek.


Ed il primo successo della domenica 15 aprile si è dovuto di nuovo alle quote rosa, grazie alla vittoria del Quattro Senza femminile targato ItaliaTeam, con le fantastiche Giorgia PELACCHI ed Aisha ROCEK, su barca mista. Le "nostre" azzurre hanno ottenuto la medaglia d’oro nella specialità che sarà olimpica dai Giochi di Tokyo 2020. Come già dimostrato nelle batterie di sabato, anche la barca leggera di Arianna NOSEDA (in compagnia della Crosio), è stata in grado di vincere l’oro con ottimo margine sulle compagne e campionesse azzurre! L'incetta di medaglie domenicale è stata completata dal terzo posto di Jacopo Frigerio. Il fortissimo bianconero, in coppia con Ferrio, ha ottenuto il bronzo nella gara del Due Senza maschile.


Tirando le somme, ne è derivata un'Italia ricca e vincente, vera dominatrice di tutto l'evento; e sicuramente è stato molto bello pensare che una parte non indifferente di tutto questo sia stato merito di una Lario giovane, con già tanti successi alle spalle e tante belle promesse per il futuro. Forza Lario, Forza ItaliaTeam:   

ITALIA 93 PUNTI

LITUANIA 27

ROMANIA 21

SUDAFRICA 15

BELGIO 15

IRLANDA 8

UCRAINA 6

GIAPPONE 4

SPAGNA 4

EGITTO 4

UZBEKISTAN 3

BRASILE 3

ISRAELE 2

IRAQ 2

PORTOGALLO 1