POKER DI VITTORIE PER UNA SUPER LARIO

Oggi, come la maggior parte dei finesettimana di questo luminoso 2018, è stato possibile "tirare le somme" delle competizioni cui ha partecipato la nostra società in varie località d'Italia... e del mondo! Ed il risultato ha identificato una Lario veramente grande. La serie positiva ha avuto inizio quasi dieci giorni fa, con la partecipazione del nostro Nicolas Castelnovo alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires. Il fantastico atleta bianconero ha formato una doppio con Alberto Zamariola della Canottieri Cerea, riuscendo a distinguersi fin dalle batterie di qualificazione. E la sua avventura non è finita qui, visto che il dinamico duo azzurro si è aggiudicato anche la finale: combattendo colpo su colpo accanto ad Argentina, Romania e Uzbekistan, il mitico Nicolas ha staccato gli avversari di mezza imbarcazione e portato alla Lario il primo oro olimpico della sua storia! Sia considerato esemplificativo il commento del Presidente FIC Lombardia Fabrizio Quaglino: “Questo risultato ci riempie d’orgoglio e archivia una stagione strepitosa. Complimenti a Nicolas, alla Lario, al compagno Alberto della Canottieri Cerea. Insomma a tutte quelle persone che hanno contribuito a questo successo”.

Per quanto riguarda il sabato 13 ottobre, pomeriggio di puro spettacolo a Salò, per l'annuale edizione della Sfida Del Garda, che con questo 2018 ha inaugurato la sua seconda edizione. Anche la Canottieri Lario ha presenziato all’evento organizzato dalla Canottieri Garda Salò, portando in provincia di Brescia la sua ammiraglia con uno dei suoi equipaggi più forti di sempre: Lorenzo Gerosa, Alessandro Adducci, Riccardo Coan, Jacopo Frigerio, Filippo Cova, Davide Zamperoni, Caterina Di Fonzo, Karen Faccin e il timoniere Greta Iacovitti. La partenza è stata alle ore 16 presso il duomo di Salò e con l'arrivo, dopo uno sprint di mille metri, in piazza Serenissima. Dopo le qualificazioni alle 18.30 la finalissima combattuta tra Garda, CUS Pavia, Lario e Mincio. Ottima partenza per il nostro Otto che ha innegabilmente dominato la prima metà della gara; ma "in discesa" l’ateneo pavese è riuscito a guadagnare metri preziosi che lo hanno portato in cima al podio, regalando comunque ai comaschi una bellissima medaglia d'argento.

In concomitanza dell'evento sul Garda anche un importante appuntamento a Sanremo, dove fra 13 e 14 ottobre ha avuto luogo il XXXVII Trofeo Aristide Vacchino - Regata Internazionale Sprint Allievi e Cadetti. Con il numero a sfavore di soli undici atleti partecipanti, la nostra Lario è comunque riuscita ad ottenere il record (incredibile!) di vincere questo prestigioso trofeo, per di più per la quarta volta consecutiva, un'impresa che non era mai riuscita a nessun'altra società dalla nascita dell'evento. Con in campo l'aiutante Maurizio Ballabio e gli indispensabili Sabrina e Davide Noseda, un fantastico risultato che ha dato risalto anche ai validi, giovanissimi bianconeri! Un grazie dal Presidente Leonardo Bernasconi e dalla società tutta, per questo sforzo incredibile di atleti e allenatori.


Dulcis in fundo, la Regata Nazionale "Via Le Mani" che ha avuto luogo proprio oggi a Roma. L'evento promozionale è giunto quest'anno alla sesta edizione, organizzato come di consuetudine dalla Federazione Italiana Canottaggio, in collaborazione con CC Roma, Comitato Regionale FIC Lazio, Hands Off Women e Telefono Rosa e lo sponsor Coop, con l'obiettivo di offrire un contributo alla lotta contro la violenza di genere. Ad offrire sostegno a questa iniziativa umanitaria anche le nostre azzurre, le pluripremiate principesse della Lario Aisha Rocek, Giorgia Pelacchi e Arianna Noseda, ancora una volta ambasciatrici di solidarietà, unione e ... vittoria! Forza Lario!