La Lario a Corgeno

Corgeno, domenica 7 giugno 2015

Otto numero palindromo, otto ad indicare la Rosa dei Venti, otto il simbolo dell’infinito, otto numero caro ai giovani della Canottieri Lario, che per la seconda domenica consecutiva, prima a Savona ed ora a Corgeno, hanno saputo coniugare questo numero doppiamente tondo con il colore prestigioso dell’oro.

Proprio così: anche sulle acque del lago di Comabbio, la truppa (24 atleti) diretta dal solito “Generale Pazienza” Davide Noseda e per l’occasione dall’allenatore della squadra Adaptive Fausto Panizza, ha centrato il “filotto” di successi già riuscito in Liguria una settimana fa.

Ecco i protagonisti di questa bella impresa: Pietro Tettamanti, Martino Rovesti, Serena Mossi oro nei rispettivi singoli, Emma Zocchi prima nel singolo e nel doppio misto, Giulio Campioni al successo prima nel singolo e poi nel quattro con i compagni di società Leonardo Martorana, Clerici Diego e Riccardo Peduzzi, il quale ha anche ottenuto un terzo posto nella specialità 7,20. Brillano anche, nel medagliere odierno, l’argento di Lorenzo Miano ed il bronzo di Niccolò Raffa, entrambi nel singolo.

Tra il pubblico ad incitare i propri ragazzi, oltre a numerosi e “scaldatissimi” genitori, il nostro Presidente Enzo Molteni, che, contentissimo per i risultati ottenuti dalle sue giovani leve, ha voluto mettere in evidenza la grinta e la sana “cattiveria agonistica” espressa in acqua da alcuni equipaggi lariani.

Da sottolineare ai “box” Lario la presenza dei “cugini” della nuova società “Centro Remiero Lago di Pusiano”, che erano al loro esordio assoluto in una gara ufficiale. Bella la collaborazione che è nata spontaneamente tra i ragazzi delle due società, che per tutto il giorno si sono aiutati vicendevolmente nelle operazioni di montaggio, smontaggio, imbarco e sbarco.

Dimenticavo: otto significa anche, nell’interpretazione della simbologia numerica, la capacità di puntare a traguardi sempre più alti e duraturi, l’ambizione in senso positivo... speriamo…  Tra meno di un mese ci sarà il Festival dei Giovani, appuntamento importantissimo per tutti i vogatori in erba… speriamo!