LA LARIO SULLA CRESTA DELL'ONDA, TRA TROFEI E OLIMPIADI

Dopo il grande successo dell'edizione 2017, riproposto anche quest'anno lo storico trofeo Villa d'Este, oramai divenuto appuntamento irrinunciabile del canottaggio e del turismo lariano. Il Presidente della Canottieri Lario Leonardo Bernasconi e l’Amministratore Delegato di Villa d’Este Danilo Zucchetti sono riusciti nuovamente a forgiare un'alleanza per riorganizzare la prestigiosa gara, con il pieno ed entusiastico sostegno delle loro società, nonché della città tutta. La competizione è stata presentata ufficialmente alla stampa mercoledì 3 ottobre, alla presenza dei sopracitati accompagnati dalla nostra principessa, campionessa, nonché imago societatis, la bellissima Arianna Noseda.   

Sin dal mattino il sabato 6 settembre si è presentato un po' uggioso: le attività ed il fermento caratterizzanti l'attesissimo Trofeo Villa D'Este 2018 hanno dovuto accontentarsi di un pallido sole che, raramente, ha fatto capolino fra le nubi. Ma nonostante le capricciose condizioni meteorologiche, il #TVDE2018 si è svolto nel pieno spirito "Lario", con tanto ardore e grandi risultati. Il via dello starter alle 16, quando la sfida è partita davanti alla sede della Lario, all'altezza del Tempio Voltiano, collo scopo di toccare le zone più significative del primo bacino lacustre – la punta di Villa Geno, la passerella  di Cernobbio, l'imbarcadero di Tavernola e la passeggiata di Villa Olmo - per sprint che ha coperto la distanza totale di seimila metri. Sullo sfondo dell'evento la sempre magica scenografia di Villa d'Este. Per circa due ore i vogatori, rigorosamente singolisti!, di più club si sono alternati per offrire uno spettacolo indimenticabile a centinaia di spettatori. E al termine del pomeriggio, la resa dei conti: la Coppa Sinigaglia - Mariani è stata conquistata da un incredibile Lorenzo Fontana della Canottieri Menaggio ((per il secondo anno consecutivo); per il settore femminile il primo posto è ancora una volta della invincibile Arianna Noseda. Contestualmente il Trofeo Enerxenia, per le categorie giovanili, sollevato al cielo da un fortissimo Jacopo Pasini, mentre delle fanciulle si è distinta ancora la ormai affermata Serena Mossi. Ed infine - chi ne ha mai dubitato? - il Trofeo Villa D’Este vero e proprio, che ha incoronato la Lario quale società più meritevole.

Oltre ai notevoli eventi locali, una recente notizia ha fatto brillare (ancor di più) la Lario anche a livello mondiale. Proprio oggi, infatti, a Buenos Aires, la cerimonia di apertura delle Olimpiadi Giovanili 2018, competizioni che si terranno sino al 18 ottobre e per le quali è stato convocato il nostro atleta, il mitico Nicolas Castelnovo. Nicolas, contraddistinto dalla forza risiedente nella modestia, ha recentemente dichiarato: "Quest'anno non pensavo di riuscire a fare tanti risultati, dal titolo europeo al bronzo mondiale; poi l'idea di fare la selezione con Alberto (Zamariola della Canottieri Cerea, ndr) si è dimostrata subito la migliore [...] siamo riusciti ad agguantare la partecipazione alle Olimpiadi giovanili. Sono entusiasta e spero vivamente che le emozioni non siano finite qui". Per seguire ed ovviamente tifare il dinamico duo mandellese-torinese basti sapere che la barca dell'ItaliaTeam sarà in acqua il 7 ottobre a partire dalle 16.14 per le batterie... ed auspicalmente anche per semifinali e finali, che si terranno fra 8 e 9 ottobre.

Entusiasti ancora una volta del clima fatto di partecipazione e coinvolgimento, familiarità e disciplina, impegno e passione che da anni anima la Canottieri Lario, soci, consiglieri, atleti, amici e spettatori si sono anche oggi uniti per ringraziare di un'altra significativa giornata e gridare: Viva il Trofeo Villa D'Este! Grande Nicolas! E Forza Lario!