Lombardia rosa due volte d’oro a Londra, vittoria Junior e Overseas


LONDRA, 05 marzo 2016 - Successo storico per il canottaggio lombardo che quest’oggi 
sulle acque del Tamigi a Londra ha vinto la 76esima edizione della Women's Eights Head of the River Race nelle categorie Junior e Overseas. La regata internazionale, riservata al settore femminile, ha visto al via 2880 atleti suddivisi tra i 320 equipaggi iscritti. Partenza da Mortlake e arrivo a Putney Bridge, 4 miglia e 375 yard (6,8 km) il percorso da coprire per raggiungere il successo. L’equipaggio italiano “Lombardia rosa” formato da Alice Rossi (Flora), Laura Meriano (Garda Salò), Nicoletta Bartalesi (Varese), Giorgia Pelacchi, Aisha Rocek e Caterina Di Fonzo (Lario), Ludovica Braglia, Elisa Mondelli e il timoniere Giorgio Crippa (Moltrasio) è impeccabile per tutto il percorso e sul traguardo chiude con il tempo di 19.52.4.  Battute le inglesi della Headington School Boat Club (19.52.9), campionesse in carica nella categoria juniores. Il primato junior è stato il primo dei due successi di giornata, il tempo infatti ha garantito la vittoria anche nella classifica assoluta riservata agli equipaggi stranieri e denominata Overseas. Nella classifica generale l’ammiraglia di casa è nona, diciannove salti in avanti rispetto al 2015. Vittoria per l’equipaggio misto inglese (Leander RC, Reading RC, Tees RC) con il tempo di 19.17.7. Secondo l’Imperial College e terzo Molesey BC. 

 Racconta la regata il capovoga Elisa Mondelli (Moltrasio) “Nel primo tratto di gara avevamo una buona velocità, abbiamo tenuto 32 colpi per tutto il percorso. Il vento al ponte di Hammersmith ci ha fatto scomporre, ma i richiami del timoniere ci hanno riportato in equilibrio. Gli ultimi 1500 metri in progressione sono passati velocemente, la barca ha risposto. Voglio ringraziare le mie compagne di barca, gli allenatori e il Comitato FIC Lombardia”. 

Dal lato tecnico Francesco Stoppa, collaboratore della Commissione Tecnica Regionale “Quest’anno abbiamo avuto un equipaggio compatto e composto, unito anche al di fuori della barca e questo spesso fa la differenza. Sono tutte atlete di livello, che meritano di essere valorizzate anche in chiave nazionale. Siamo molto soddisfatti della prestazione e del comportamento di tutte”. Festa assoluta per il remo lombardo che può contare su un gruppo junior femminile di alto livello. 

Luca Broggini

Uff. Stampa FIC Lombardia