Granatieri


L’associazione Nazionale Granatieri di Sardegna nasce a Milano il 14 marzo 1911 (sezione madre) e da quella è un fiorire di sezioni consorelle: Torino nel 1913, Firenze nel 1919, Genova nel 1922, Bologna nel 1926. Negli anni 20 del secolo scorso, al rientro dei reduci della Grande Guerra, si assiste ad un grande impulso nella costituzione capillare di nuovi centri sotto la supervisione della sezione madre. È di questo periodo la costituzione di tutte le associazioni delle altre specialità di Esercito, Marina e Aviazione. Scopo di questi movimenti associativi è quello di tenere uniti i militari che resero servizio alla Patria in pace e in guerra, soprattutto nel ricordo dei Caduti, non trascurando i momenti che li hanno uniti durante il servizio. La sezione di Como nasce il 9 gennaio 1927 per opera del ragioniere Felice Monza e immediatamente il nuovo centro è intitolata al Tenente dei Granatieri Giuseppe Sinigaglia M.A.V.M. e campione mondiale del remo, caduto nel 1916 sul S. Michele. Per volontà della madre del nostro Eroe, Antonietta, il centro provinciale si insedia in un locale della Canottieri Lario, così che Giuseppe Sinigaglia diviene il punto di fraterna unione dei due sodalizi. Dopo la presidenza Monza si succedono al vertice Felice Baratelli, Michele Vigano e l’attuale Presidente Piero Baratelli. Come per le sezioni consorelle, i granatieri comaschi si ritrovano per onorare i loro caduti e defunti, non dimenticando il piacere di rivedersi tra commilitoni in ricordo dei tempi trascorsi in servizio, con alamari e stellette, al reggimento nella bellissima Roma. I raduni, oltre che sul territorio provinciale, si estendono anche alla regione e ogni 3 anni ci si ritrova al raduno nazionale nelle varie città italiane.

xxx

Sul nostro territorio ricordiamo l’inaugurazione negli anni ‘70, con dono alla città di Como, del monumento a Giuseppe Sinigaglia sito in p.le Geno di fronte al lago. Recentemente (aprile 2000) i Granatieri hanno donato alla consorella Canottieri Lario un’imbarcazione da regata 8+ intitolata a Giuseppe Sinigaglia con gli otto remi singolarmente intitolati a Granatieri e Canottieri che hanno segnato la storia dei due sodalizi. Con essa il Consiglio ha voluto far ricordare anche nel mondo dello sport la presenza dei Granatieri e di Sinigaglia. Il Centro Provinciale di Como, che ha ormai raggiunto gli 80 anni di vita, non si nasconde le difficoltà nate dall’abolizione del servizio di leva, che chiude i rubinetti della linfa vitale per il futuro. Ciò malgrado, ci ritroviamo in Consiglio tutti i primi martedì del mese per discutere e pianificare le nostre necessità. Come struttura il nostro centro fa capo al centro regionale, che a sua volta dipende dal Consiglio Nazionale con sede a Roma. Nel locale della sede di v.le Puecher 6, i ricordi dei nostri ottant’anni di storia sono gelosamente custoditi per chiunque voglia onorarci di una visita.

CENNI SULLA PLURISECOLARE GLORIOSA STORIA DEI GRANATIERI DI SARDEGNA

L’origine del nostro corpo data 18 aprile 1659, con la nascita del reggimento Guardie al servizio di casa Savoia; reggimento che servirà fedelmente e gloriosamente per tutto il periodo del suo regno, passando per il Risorgimento e l’unità d’Italia, per poi offrire i propri servigi alla Resistenza (difesa di Roma 1943) e alla Repubblica. I Granatieri hanno partecipato e partecipano, fino ai nostri giorni, con fedeltà e onore, consci della propria plurisecolare storia, al servizio della Patria in guerra e in pace, nelle recenti missioni di pace, e civili durante le calamità naturali. Il Reggimento stanzia a Roma nella caserma di Pietralata e svolge compiti istituzionali e di rappresentanza oltre a compiti operativi a cui si è già accennato.

Sappiamo che in futuro la nostra presenza sul territorio com’asco tenderà ad affievolirsi sempre più per la mancanza dell’arrivo di nuove energie ma siamo certi che con la scomparsa dell’ultimo Granatiere comasco, la Canottieri Lario saprà tenere vivo il ricordo dei Granatieri di Sardegna e di Giuseppe Sinigaglia, che tanto hanno dato alla storia di Como.